Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Salta i link dei menu Mercoledì 03 Marzo 2021. Tanti auguri a: Elisa Perciante
PGS Haka Volley

Campionato liberi M csi 2011-2012

Giornata: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | Semifinali | Finale | Tutte

Finale
30-05-2012 21:15 Palestra Comunale Strada Asti

Isola 2000 - Haka
0 - 2
(22:25 21:25)


Isola 2000:

Haka: 1 Ponzano Simone, 2 Celon Giuseppe, 7 Pastore Antonio, 10 Dua Marco (K), 12 Bucolo Francesco, 13 Soro Andrea, 14 Nese Massimiliano, 15 Martinelli Jonathan, 17 Di Carluccio Luigi, 21 Martini Mauro, 22 Di Tullio Francesco, All: Dua Marco. Non entrati: Celon Giuseppe Di Carluccio Luigi Di Tullio Francesco Martini Mauro Soro Andrea


Formazione iniziale 1 set

Posizione 4-5 Posizione 3-6 Posizione 2-1
Posizione 4-5 Posizione 3-6 Posizione 2-1
Francesco Bucolo
Bucolo
Francesco
(Centrale)
Massimiliano Nese
Nese
Massimiliano
(Schiacciatore)
Marco Dua
Dua
Marco
(Palleggiatore)
Antonio Pastore
Pastore
Antonio
(Opposto)
Simone Ponzano
Ponzano
Simone
(Schiacciatore)
Jonathan Martinelli
Martinelli
Jonathan
(Centrale)

Formazione iniziale 2 set

Posizione 4-5 Posizione 3-6 Posizione 2-1
Posizione 4-5 Posizione 3-6 Posizione 2-1
Antonio Pastore
Pastore
Antonio
(Opposto)
Francesco Bucolo
Bucolo
Francesco
(Centrale)
Massimiliano Nese
Nese
Massimiliano
(Schiacciatore)
Simone Ponzano
Ponzano
Simone
(Schiacciatore)
Jonathan Martinelli
Martinelli
Jonathan
(Centrale)
Marco Dua
Dua
Marco
(Palleggiatore)


E' successo ed è stato incredibile. Al quarto anno di partecipazione al torneo CSI maschile di Asti l'Haka vince il campionato. Un risultato inaspettato ad inizio stagione e che piano piano ha preso forma e anche sostanza.
Una squadra, quella hakina, mai forse così unita, con una sinergia con un gruppo di tifose speciali e un entusiasmo senza limiti.
Una squadra che non molla mai, magari non è la massima espressione tecnica che abbia visto questo campionato negli anni, ma agonisticamente non ha da imparare niente da nessuno.
Una squadra che sa divertirsi e sa divertire il suo pubblico. Da ieri sera è una festa continua. Dalle tribune della Giobert, allo spogliatoio, al viaggio di ritorno, alla pizzeria Stadio, allo Skate Park con il limoncino a chiudere la nottata.
E il giorno dopo prosegue su facebook, via mail, via sms.
Una squadra in cui i giocatori della panchina ieri sera non entrati, urlano tutti insieme con un solo uomo out su una palla lunga avversaria in battuta.
E' difficile parlare della partita. Una partita che comunque è sempre stata saldamente in mano all'Haka. Proprio nell'ultima gara l'Haka ha dimostrato una concentrazione e una sicurezza nuove. Un piccolo passaggio a vuoto nel finale di primo set gestito saldamente. Per il resto sempre avanti con un gioco lineare, supportato da una ricezione ieri molto buona. Il punto dello scudetto è del biondo. Palla toccata dal giocatore a muro che finisce irrecuperabile sulla destra del campo. Quando finalmente tocca terra, compaiono alcuni piccoli scudetti di cartone e la promessa che la festa alla premiazione ufficiale CSI sarà devastante.
Un ultimo pensiero per i tifosi. Nel bel mezzo del riscaldamento, un riscaldamento che l'Haka conduce in un silenzio glaciale, compare un bandierone rosso sul terzo anello, e un coro in lontananza, ed è la marcia dei tifosi verso il settore hakino delimitato dal solito bucato delle grandi occasioni.
Le tifose hanno cantato dal primo all'ultimo punto. Non hanno avuto pietà di nessuno quando con la vittoria a portata di mano hanno urlato "murato murato" ad un afflitto attaccante avversario, scandendo poi i secondi impiegati in battuta dal palleggiatore avversario e scatenandosi durante i timeout.
Noi dedichiamo a loro questa vittoria, sono la piacevole novità di questa stagione.
Per il resto pensiamo a tutti quelli che ci hanno accompagnato in questi anni, alle squadre hakine dove già due vittorie a campionato erano un successo, alle trasferte ad Arona, ai cinque eroi e mezzo di San Damiano, ai due palleggiatori infortunati a Gattinara, al miracolo a Mappano, ai derby rissosi della squadra A e B, ai voti dati a caso, alla palla ovale, a tutti quelli che hanno sudato, non si sono risparmiati, sacrificando ginocchia e schiena per questa squadra. Di nomi non ne facciamo, loro sanno a chi ci riferiamo e possono ballare con noi in questa giornata trionfale e sanno che faranno sicuramente per sempre parte di questa setta.


Voti
Francesco Bucolo 7,5
Deve frenare il centrale avversario appositamente ingaggiato per l'occasione. Ha un compito duro. Ci prova e fa il suo. CALIMERO
Giuseppe Celon S.V.
Luigi Di Carluccio S.V.
Francesco Di Tullio S.V.
Marco Dua 8,5
Concentrato di tecnica e agonismo. Conduce gli orchestrali con la sua bacchetta magica. MUSICA MAESTRO
Jonathan Martinelli 8,5
Serata da incorniciare. E' una palla sicura. Pimpante al massimo. ONE MAN SHOW
Mauro Martini S.V.
Massimiliano Nese 7+
Non incisivo come altre volte ma tiene la ricezione su livelli di qualità. ISO 9000
Antonio Pastore 7,5
Lavoro oscuro e incredibile calma per il fantantonio nazionale. MATURATO
Simone Ponzano 8
Il monumento che tutti noi vorremmo sempre vedere. GITA TURISTICA
Andrea Soro S.V.

Data prima pubblicazione: Giovedì, 31 Maggio 2012, Ore: 12:18:05
Data ultima modifica: Mercoledì, 30 Dicembre 2015, Ore: 16:21:30


Icona pdf Distinta Haka (file pdf 119.17 kb scaricato 70 volte)